sabato 17 ottobre 2009

Il lavoro che ti piace


Max ed io ci siamo incontrati quando lavoravamo a Vodafone, allora Omnitel, Omnitel 2000 per l'esatezza. Abbiamo deciso di andarcene per sfuggire a malumori,coliti (mie) ed emicranie che la vita da ufficio ci provocava; insomma, girare a vuoto compilando excel infiniti non era proprio la nostra vocazione...
Da allora, anche nei momenti di conto in rosso-evidenziatore non ci siamo mai pentiti della nostra scelta. Ovviamente ci auguriamo che anche Michelangelo e Lorenzo nel futuro possano trasformare una loro passione in lavoro, per potersi alzare ogni mattina col sorriso, carichi di entusiasmo.
Oggi ho avuto da Lorenzo un primo segnale: è sulla strada giusta. Stavo scrivendo al computer. Mi si è avvicinato, ha poggiato un happypotamo sulla mia tastiera e mi ha detto: "Ma' (mi chiama così. Max è papino, io sono ma') ti lascio questo, devo andare a lavorare." "Grazie amore, gli dico, che lavoro fai?"
"eh, le puzzette"
So già che guadagnerà una fortuna.

1 commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin