domenica 25 aprile 2010

Gourmand 2010 - La cena di Marcello

Ieri sera è toccata a Marcello. La terza serata di Gourmand 2010 ha avuto come fil rouge le ricette di Sadler.
Scelta moooolto impegnativa da parte di Marcello, ma già lo conosciamo. A lui le cose facili proprio non piacciono.

Intanto i nomi che dà ai suoi piatti assomigliano di più ai titoli dei film di Lina Wertmuller.
Apriamo con questo antipasto: Patate Desirèe con formaggio Reblochon e semi di cumino. Ottimo abbinamento dei semi di cumino che, come mi fa notare Max, erano molto delicati rispetto ai semi che si trovano in commercio che hanno un sapore troppo invadente e aggressivo.
A voi la foto, a noi il gusto.


Passiamo al primo, anzi ai primi: una deliziosa Zuppa di favette e cicorietto con catalogna ripassata. Delicatissima, vellutata, buona!


Il secondo primo lo ha impegnato parecchio, io credo: Gnocchi di ricotta romana con erbette e pisellini freschi con scaglie di tartufo. Gli gnocchi, fatti con le sue manine, avevano una consistenza perfetta. 



Diciamo che hanno tirato una pesante mazzata al mio stomaco: erano tantissimi e avevamo ancora davanti a noi il secondo: Filetto di chianina con riduzione di Brunello, fagioli all'aceto balsamico e patate ripassate nel burro CHIARIFICATO (questo ci tengo a sottolinearlo...).
Purtroppo non ho la foto... mi sono dimenticata di scattarla in preda allo sconforto della quantità di roba che avevo ancora davanti da mangiare, con la visita in ospedale (pesata compresa) lunedì... Ma ho un prezioso contributo di Laura che vi propongo



Passiamo al dolce, anzi ai dolci. Del primo purtroppo non ho la foto. Quando l'ho visto non ho capito più niente, quando l'ho assaggiato non ho potuto che dare il massimo dei voti: Frittelle di farina di castagne in composta di fragole e gelato di vaniglia.
Ultimo sforzo un dolcetto "poco impegnativo": Frutta disidratata ricoperta di cioccolato con gelato alla vaniglia. Non riuscivo più ad alzarmi da tavola.



Cena di sicuro livello anche se (Marcello non averne a male) la sua cena dell'anno scorso mi era piaciuta di più... altro che Sadler!

Prossimo appuntamento 29 maggio: la MIA cena!

2 commenti:

  1. Che roba! Ma invita anche estranei Marcello? Non vedo l'ora di sapere cosa farai tu per cena? Qualche piccolo anticipo?

    RispondiElimina
  2. Marcello non cucina spesso,ma quando lo fa è in grande stile!
    Io non ho ancora deciso bene cosa fare. Sto spulciando un po' di libri, non vorrei rimanere sul classico però, vorrei fare qualcosa un po' fuori dagli schemi, diciamo così...

    RispondiElimina

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin