venerdì 7 maggio 2010

Mamma...mangiamo Vito?!





Lo so... può sembrare inquietante sentirsi chiedere una cosa del genere dal proprio figlio di 3 anni... In effetti la prima volta che Lorenzo me lo ha chiesto sono rimasta un po' interdetta.
- Scusa Lorenzo... non ho capito bene... CHI vuoi mangiare?!
- Ma si mamma, Vito, quello giallo molliccio con la pasta e la panciotta!
...
Mi si è illuminata una lampadina: la carbonara! E Lorenzo con Vito intende l'uovo OVITO, quello che compriamo di solito. Sono entrata in fissa con questa marca per un motivo un po' "scemo", tutto mio: la confezione! E' una delle poche di cartone che io posso riciclare per mettere via i bottoni, bottoncini, nastrini. Poi ho scoperto la comodità della data sull'uovo: a Miche e Lorenzo posso dare quelli deposti più recentemente e, leggendo sul cartone della confezione ho scoperto anche che non utilizzano mangimi ogm. Mi sono sentita ufficialmente autorizzata a prendere proprio quella marca (e intanto il mio mobiletto creativo sembra un negozio di uova...)
Per far mangiare le uova a Miche invece devo ricorrere sempre a "trucchetti". A lui non piacciono, dice, ma camuffate ogni tanto riesco a darle. L'ultima trovata è stata la crepe di Pingu. Ci siamo messi insieme ai fornelli e, ovviamente parlando come la famiglia di Pingu, abbiamo preparato le crepe. Miche ha anche cercato di farle attaccare al soffitto come fa appunto Pingu nel dvd che ormai ho imparato a memoria... Però alla fine le abbiamo mangiate... ed erano anche buone! Ogni tanto un po' di proteine diverse dalla carne....
Tra l'altro ho scoperto che sul loro sito di ovitoclub ci sono un sacco di idee e ricette con le uova (ovviamente) e un po' di giochini da scaricare e con cui giocare: a Miche piace un sacco il PacMan con l'uovo e i cappelli da chef che lo inseguono e la fattoria Ovito (il gioco dell'oca in pratica). A me... beh, a me è toccata la maschera da uovo... Pare che sia particolarmente adatta per cucinare
...
...
Articolo sponsorizzato

2 commenti:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin