giovedì 13 ottobre 2011

Il cavillo



-Mamma, vado di sopra in camera a cercare la scatola delle mie carte Pokemon
-Miche, puoi aspettare un attimo che finisca qui, per favore? Edoardo è in camera che dorme, se lo svegli poi passiamo un pomeriggio di inferno
-Non ti preoccupare, faccio lentissimo. Non mi sentirà!
-Pianissimo, più che lentissimo, Miche. Cerca di non far casino per favore
Miche sale
...
un botto
...
un pianto, quello di Edoardo
...
-Non ci credo! Mamma, mi sa che si è svegliato...
...
Mi esce un ruggito, non è un urlo, mi sale la carogna da dentro ed esce di colpo, senza controllo. Sono veramente arrabbiata per questa loro predisposizione a fare sempre quello che vogliono senza tener conto di quello che gli viene detto
-Miche! #*%#§ç!!! Sei riuscito a svegliarlo!
Torna giù mentre Edoardo ulula dal lettino, vestito da ape... sì, perché stamattina Max gli ha messo il body, un tempo di Lorenzo, giallo a righe nere, con le ali e il cappuccio con le antenne...
Mi guarda con aria vacua...
-Scusami, non capisco.
...
Comincio a tremare, sono piuttosto nervosa...
-COSA NON CAPISCI?!
-Tu mi hai detto di cercare di non svegliare Edoardo. Io ho cercato. Poi non ci sono riuscito. Eh.
Prende e se ne va sul divano con la sua scatola a giocare a carte...
...
...
Ma come si fa a essere così cavillosi?!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin