lunedì 3 ottobre 2011

Memoria



Un paio di domenica fa Miche ha dovuto studiare una poesia a momoria. Ha un'ottima memoria... di solito... per cui in 10 minuti in genere ce la caviamo.
- Miche, allora? Ti ha chiesto la poesia la maestra, oggi?
-No... pensa... l'abbiamo studiata per niente... potevo giocare invece di studiarla
-Vabbè... dai, non è che tu abbia fatto uno sforzo pazzesco
Prendo il quaderno degli avvisi e controllo che non ci sia nulla da firmare. In mezzo ad altri avvisi vari leggo:

POESIA: 10

-Ah ah... ci ero cascata! Mi hai fatto lo scherzo!
Miche mi guarda come se fossi matta... -Che c'è, mamma... non capisco
-Mi hai nascosto il 10 in poesia.. eh? (e già lì mi preoccupo... ai miei tempi si nascondevano i brutti voti...)
-Ma cosa dici, mamma?! Ti ho già detto che non mi ha chiesto la poesia!
-E questo 10 sul quaderno? Questa è la scrittura della tua maestra, no?
Si sporge, guarda con aria da esperto il suo quaderno. -Sì... si sarà sbagliata, avrà messo il voto di un altro sul mio quaderno.
-Mh e chi ha interrogato?
-Eeeehhh non mi ricordo! Senti... mi avrà letto nel pensiero e avrà capito che la sapevo bene, cosa ti devo dire?
...
...
Forse gli devo dare più pesce da mangiare....

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin