giovedì 4 aprile 2013

Professionale



Mi si presenta Miche in camera con il  mio telefono in mano. Sta parlando.
-Un momento signora.
Lo guardo con aria interrogativa. Forse fa finta. Non ha risposto al mio telefono sul quale sono girate le chiamate del centro, vero?!
-Mamma, una chiamata per te. Un signora vuole informazioni.
...
Rispondo, do le informazioni e metto giù.
-Miche, come hai risposto al telefono?
Mi guarda perplesso.
-Ho detto: buongiorno le passo subito la signora Silvia, io sono il figlio. Un attimo. E sono venuto su col telefono.
Sorrido.
-Che bravo che sei, amore mio!
Si gonfia tutto, orgoglioso.
-Allora posso considerarmi un collaboratore?
...
Certo... gli faccio firmare il contratto...

1 commento:

  1. E' fantastico!!!
    Hai un futuro collaboratore.

    Tina

    RispondiElimina

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin