venerdì 8 novembre 2013

Chiodo fisso



Stanotte. Mentre sto profondamente dormendo, persa in non so bene quale sogno da lnotano sento una vocetta. Apro faticosamente gli occhi e nel buio "vedo" un sagoma piccola, ma non troppo, con i capelli arruffati. Molto arruffati. La mia mente focalizza. Miche.
-Mamma...
Sento che sta per mettersi  piangere.
-Cosa succede Miche?
-Non riesco a dormire. Posso stare qui un pochino?
Prima di andare a letto abbiamo studiato storia e, come capita spesso in questo periodo, purtroppo son saltati fuori altri episodi di isteria da parte della sua maestra di italiano. Li tratta male se non sanno qualcosa, li minaccia di bocciarli. Gli sta rendendo la scuola un vero incubo. Tanto che ieri sera mentre lo aiutavo a studiare Miche mi guardava con lo sguardo fisso, come se fosse stato terrorizzato all'idea di non ricordarsi qualcosa. Lo conosco bene, io quello sguardo e quella sensazione. Ho passsato 5 anni da incubo alle elementari con una folle.
Lo prendo tra le braccia, sotto le coperte. Lui si rilassa e si addormenta. Mi addormento anch'io, ovviamente ma dopo un po' mi risveglio. Miche si agita. Mi sembra sveglio.
-Amore sei scomodo? Preferisci stare qui o andare nel tuo letto?
-No, no mamma, se vuoi mi faccio interrogare nel mio letto
...
Rimango un attimo senza parole, mi si gela il sangue.
-Miche, rilassati. Non sei a scuola, devi dormire e rilassarti. Non riesci a pensare a qualcosa di diverso dalla scuola? Tipo i Jedi di Guerre Stellari? (È l'unica cosa che mi venga in mente alle 3 di notte)
-Uh, hai ragione mamma! Che ridere! Adesso mi è venuto in mente Jeron ( un suo compagno di classe) vestito di Jedi!
...
Bella la scuola....

2 commenti:

  1. Purtroppo ci sono ancora insegnanti come quella di tuo figlio, a mio fratello ne è capitata una simile ad una delle mie nipoti alle elementari: se un alunno chiedeva spiegazioni lei non le dava e diceva che doveva stare attento. Non è servito parlarne con lei e con la direttrice, conclusione mio fratello ha cambiato scuola a mia nipote e lei è rinata ed è tornata brava come prima. Spero che l'insegnante di Miche cambi un po' lei.
    Auguri
    Tina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tina, vediamo cosa riusciamo a fare :( Miche è un po' angosciato in questa situazione

      Elimina

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin