lunedì 28 aprile 2014

Beccata!



-Mamma, c'è un avviso.
Lorenzo mi porge un foglio. É l'invito alla festa della musica. Periodicamente a scuola si inventano qualche cosa per mettere a dura prova la mia resistenza. Eh sì. Perché io mi commuovo. E anche se gli spettacoli non sono proprio dei capolavori ( diciamocelo, spesso son banali se non orripilanti), io riesco sempre, comunque, puntualmente  e inevitabilmente a piangere come una fontana.
Non si tratta di occhi rossi. O di una lacrima che sfugge. Si tratta di lacrime a dirotto, naso che cola e fazzoletto strombazzante. Credevo di averlo tenuto nascosto a loro. Fino a stasera.
-La maestra ha detto che ci può andare solo un genitore perché in palestra non c'è spazio.
Miche e Lorenzo si guardano. Io fisso il foglio facendo finta di niente. Davanti mi si para la scena.
-Chi volete quest'anno?
Li guardo. Loro si guardano. Miche prende il coraggio.
-Mi piacerebbe che venissi tu eh. Ma forse è meglio che venga il papà. Tu poi piangi.
...
Se ne sono accorti...

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin